Dott. Luigi Caliendo | Medico Chirurgo

  • 28 Novembre 2020
  • By Luigi

Il Colon Irritabile, o Colon Spastico (IBS in inglese) è una condizione caratterizzata da una alterata motilità intestinale a tratti accelerata, a tratti rallentata. Questo porterà alla sintomatologia tipica dell’alternanza fra diarrea e stipsi. Si accompagnano tutta una serie di sintomi accessori quali meteorismo, crampi o coliche addominali, dispepsia, sino ad arrivare a condizioni più spiacevoli socialmente come alitosi e flatulenza.

La causa scatenante è una somatizzazione di problematiche covate da tempo. Per questo motivo nell’aiutare il paziente è essenziale soffermasi sul suo aspetto emozionale affinché il rimedio sia ben personalizzato. La medicina ufficiale infatti non ha trovato una causa organica certa per questa condizione che per alcune persone può essere invalidante.

La visita dal Medico Oemopata porta sicuramente allo scoprire le cause scatenanti e quindi all’individualizzazione del giusto rimedio.

Vediamo adesso un piccolo prontuario dei rimedi più comuni che si possono somministrare in caso di Colon Irritabile.

Aloe: da utilizzare quando il quadro si è cronicizzato, con dolori prima dell’evacuazione che si estende dal centro dell’addome al torace; le feci spesso con muco sono a grumi. Il paziente che necessita di Aloe ha ansia sulla sua salute, centrata sulla evacuazione. Spesso insoddisfatto oscilla fra gioia e tristezza. Migliora col fresco, all’aria aperta e al mattino; peggiora d’estate e la sera. Questo rimedio va assunto alla 30CH.

Arsenicum Album: quadro acuto con coliche violenti, le feci saranno maleodoranti e il paziente dopo l’evacuazione avvertirà forte prostrazione. Il Quadro globale è simile a quella di una intossicazione alimentare; il paziente accuserà ansia, paura della mote o, in forme più gravi, vero e proprio attacco di panico. La sintomatologia migliora con la compagnia (non assillante) e col caldo; peggiora col freddo e tipicamente dopo mezzanotte.

Agentum Nitricum: tipico sintomo la diarrea tipicamente anticipatori un evento stressogeno, si associano meteorismo con eruttazione, nausea e rumori intestinali (borborigmi); le feci saranno verdi. Il paziente è ansioso, impaziente anche con vere fobie. I sintomi migliorano all’aperto, e peggiorano dopo il pasto.

Colocyntis: caratteristicamente si avranno dolori intensi tipo coliche con o senza diarrea, la sintomatologia è scatenata da eventi che generano rabbia. Il paziente ha come tema la collera e l’indignazione. Sintomo chiave il migliorare bevendo caffè. Peggiora dopo aver mangiato frutta.

Gelsemium: ci sarà una diarrea impellente, acquosa senza dolore e soprattutto involontaria. Tutta questa sintomatologia è scatenata da eventi ansiogeni (esami, colloqui di lavoro, riunioni o discussioni) in un soggetto di fondo timido e che può soffrire di paure paralizzanti. La sintomatologia migliora all’aria aperta e assumendo cibi caldi; peggiora in ambiente chiuso e col caldo afoso.

Lycopodium: tipica la stipsi associata al meteorismo, il dolore tipicamente è localizzato sul lato destro dell’addome. Avremo un paziente ansioso, insicuro, che può manifestare una forma di arroganza sulle persone che vede come suoi inferiori. Tutta la sintomatologia migliora con l’emissione dei gas, peggiora col pasto.

Mercurius Solubilis: diarrea abbondante, profusa, tanto da poter portare allo svenimento, sempre con coliche. Il paziente è molto ansioso; come caratteristica non sopportano essere contraddetti. Il miglioramento si ha col riposo, peggiora con tempo umido e coi cambiamenti del clima.mento climatico e il tempo umido.

Nux Vomica: chiave è la stipsi, ostenta e ribelle ai trattamenti. Dopo il pasto tipica la sonnolenza ed il gonfiore addominale. Quando evacua avrà feci untuose con crampi e stimoli inefficaci. Migliora col calore e dopo esser riuscito ad evacuare; peggiora col freddo e se beve alcolici.

Veratum Album: anche qui avremo diarrea acquosa, ma a differenza di Gelemium accompagnata da sudorazione fredda. Il soggetto è iperattivo, agitato, ambizioso. Migliora col riposo e peggiora col movimento.

Questi rimedi saranno alla diluizione 9CH (salvo Aloe) e ripetuti ogni quarto d’ora sino alla risoluzione della sintomatologia.

Ovvio che il piccolo prontuario non sostituirà mai la visita Medica Omeopatica.

Open chat
Salve,
ha bisogno di aiuto?